IL TRASLOCO PER UN BAMBINO.

COME ORGANIZZARE CON 5 CONSIGLI UN TRASLOCO A PROVA DI BAMBINO.

Nel corso del tempo, è normale che una famiglia affronti dei cambiamenti. Ci si sposta per un cambio di lavoro, ci si avvicina ai nonni, oppure, come in questo particolare periodo storico, si cambia per cercare una soluzione che sia più vivibile anche negli spazi esterni.

C’è chi vende l’appartamento per andare in una casa più grande con giardino, chi invece vive in affitto ed approfitta dei bonus offerti dallo stato nonché dei tassi dei mutui oggi davvero interessanti, per acquistare una nuova casa.

Questi cambiamenti sono molto stressanti per noi adulti, immaginiamo come possano essere per un bambino.

Il cambio degli ambienti, il cambio degli spazi, nuovi pericoli, nuove scoperte, ma tutto questo è preceduto da una cosa che in molti sottovalutano: IL TRASLOCO.

Il trasloco è un momento davvero stressante.

Bisogna incastrare tutto, tempi, modi, bisogna organizzarsi, inscatolare tutti gli oggetti di casa.

E come pensate possa vivere questo momento un bambino? Immaginatevi un bambino che vede tutti i suoi giocattoli riposti in grandi scatoloni anonimi! Come pensate si senta?

Non sarà per nulla tranquillo. Perciò vi do alcuni consigli per trasformare il momento del trasloco in un momento di gioco.

1 – PREPARA IL BAMBINO AL CAMBIAMENTO

Parlate al bambino, raccontategli che state per cambiare casa; meglio ancora se iniziate a parlare con lui coinvolgendolo nella ricerca della nuova casa, spiegate perché volete cambiarla, quali sono i motivi, sottolineando gli aspetti per lui positivi. Ad esempio la nuova casa sarà vicino ai nonni, oppure avrà un bel giardino in cui giocare a palla. La vostra spiegazione metterà più a suo agio il bambino e capirà meglio che cosa sta accadendo in quel periodo aiutandolo a vivere l’evento con più serenità.

2 – CONVILGILO NEI PREPARATIVI

Mentre inscatolate gli oggetti, coinvolgetelo facendovi aiutare. Dategli modo di scrivere o disegnare sugli scatoloni, affidategli piccoli compiti per aiutarvi nell’organizzazione del trasloco. Fate raccogliere e sistemare a lui come meglio crede i suoi giochi.

Oppure, nella nuova casa, coinvolgetelo nell’arredare e colorare la sua nuova cameretta.

Ne sarà entusiasta!

3 – NON CAMBIATE MAI LA SUA ROUTINE

Durante tutto il periodo di trasloco, non cambiate MAI la sua routine soprattutto se è ancora piccino. Mantenete gli orari del pranzo e della cena anche se in un momento così rivoluzionario vi viene spontaneo mangiare un panino al volo seduti nel baule della macchina!

Per lui non va bene. Si deve dedicare il tempo che si è sempre dedicato alle sue abitudini, pranzo, cena, nanna, gioco, bagnetto, ecc.

Inoltre, quando sarete nella casa nuova, faticherà ad addormentarsi nella nuova stanza, non preoccupatevi è normale! Ma come potete aiutarlo? Ricreate la stessa disposizione dei mobili, dei giochi e dei pupazzi che aveva nella vecchia cameretta. Utilizzate le lenzuola di sempre, non passate subito a quelle nuove.

Se invece il bimbo solitamente dorme con i genitori, non fategli vivere il trauma “nella casa nuova dormi nella tua cameretta!”. Immaginatevi questo bambino che abituato a dormire con i genitori in un posto che conosce, che per lui è ancora casa sua, ora si ritrova da solo in una camera che non conosce, in una casa che non conosce…. Un trauma nel trauma! Concedetegli il tempo necessario!

4 – MANTENETE LA CALMA

Facile a dirsi, un po’ meno a farsi!

I bambini sono molto più sensibili degli adulti e percepiscono lo stato d’animo dei genitori. Perciò è importantissimo che voi riusciate a mantenere la calma e sarà tutto più semplice anche per il vostro bambino. Il trasloco con un bambino richiede anche questo.

5 – AIUTATELO AD AMBIENTARSI IN ANTICIPO

Durante le settimane antecedenti al trasloco recatevi alla casa nuova con il piccolo e fategliela conoscere, raccontategliela.

Giocate nella nuova casa e, perché no, fate qualche lavoretto di pulizia insieme raccontandogli sempre che tra pochi giorni sarete tutti insieme nella nuova casa.

 

Da mamma/lavoratrice che sta per affrontare un trasloco, ho voluto darvi qualche consiglio su come affrontare questo momento non facile per tutti.

Calma e serenità per il nuovo cambiamento sono le cose che devono rimanere sempre al primo posto, il nostro bambino sarà felice di incominciare questo nuovo viaggio con mamma e papà, ma ha bisogno di tempo e del nostro sostegno.

Buon trasloco!

Chiama ora