IO VOGLIO VENDERE MA NON SVENDERE, MA QUANTO VALE  LA MIA CASA?

Questa è una delle affermazioni che sento spesso quando incontro un cliente che mi chiede di valutare la vendita della sua casa.

La prima cosa che una persona si chiede, quando decide di vendere la propria casa, è: quanto vale? Quanto posso realizzare in termini economici dalla vendita?

Ma soprattutto pensa a come riuscire a vendere alla migliore cifra.

Spesso però i proprietari attribuiscono un loro valore alla propria casa che purtroppo è distante dal reale valore di mercato.

Questo valore è molto spesso frutto di valutazioni soggettive, come ad esempio:

  • L’aspetto emotivo influenza spesso l’idea di valore che il proprietario si fa di casa sua; la casa della nonna, piuttosto che la casa dove il venditore è cresciuto.
  • Si sopravvaluta la casa perché si pensa sia la casa più bella del mondo, senza difetti e che così come è si può entrare subito ad abitare (magari è una casa degli anni 70 con moquette, serramenti in vetro singolo, ecc ecc) “Ma la nonna ci ha vissuto fino al mese scorso!
  • Si vogliono riprendere i soldi spesi dopo l’acquisto, ad esempio una casa comprata e ristrutturata ha avuto un costo totale di realizzo al di sopra del valore di mercato, per cui non sarà possibile riprendere quei soldi spesi.
  • E’ una eredità, siamo 4 eredi e vogliamo incassare non meno di € 50.000 a testa!” Ma il valore attuale di mercato della casa è di € 130.000 e ahimè non potranno essere incassati quei valori. Calcoli matematici fatti solo su un’ipotetica divisione ereditaria.
  • Voglio comprare una villetta da mq. 180 ad € 200.000 e voglio vendere il mio bilocale a € 180.000 altrimenti non riesco a comprare la villetta!” va da sé che è impensabile vendere un immobile ipotizzando un futuro acquisto di immobili totalmente differenti a valori simili.
  • Ho comprato la casa nel 2007 e l’ho pagata € 200.000, oggi nel 2021 voglio lo stesso importo!” Anni fa i valori erano molto differenti da oggi ed è semplice capire che ciò che si acquistò in epoche differenti da quella attuale non potrà essere rivenduto alla stessa cifra.
  • L’ho pagata € 100.000, più € 3.000 di Notaio, € 3.000 di agenzia in più ho rifatto l’impianto elettrico ed i bagni quindi altri € 10.000… oggi non voglio venderla a meno di € 116.000!” Pensare di riprendere quanto speso per l’acquisto è un’altra richiesta che mi sento spesso fare, ma le spese accessorie sono SPESE e perciò non sono recuperabili.
  • Non abbiamo fretta… non abbiamo l’acqua alla gola… nessuno ci butta fuori….” Queste sono frasi che spesso sono il contorno del “vendere ma non svendere”.

Per realizzare queste aspettative, ci vorrebbe la bacchetta magica, ma non siamo né maghi e né fate, siamo Agenti Immobiliari.

Siamo lo strumento che ti permetterà di vendere al miglio prezzo di mercato la tua casa.

L’Agente Immobiliare è l’unica figura professionale, grazie alla sua competenza, professionalità ed esperienza, capace di analizzare ed individuare il reale valore di mercato della tua casa. Clicca qui per sapere chi sono e per sapere chi è l’Agente Immobiliare.

Una corretta valutazione permette di vendere in tempi ragionevolmente brevi l’immobile, al giusto valore di mercato.

Una valutazione sbagliata, troppo alta, fa sì che la tua casa rimanga in pubblicità per mesi (se non anni) senza avere alcun riscontro. Gli appuntamenti che si svolgeranno, se si svolgeranno, saranno appuntamenti a vuoto perché, anche se il cliente viene a vedere la casa, potrebbe non sentirsi sereno a fare una controfferta per timore di offendere il venditore o di sembrare scortese. Ed è così che i clienti “buoni” si “bruciano”.

Ricorda, l’Agente Immobiliare non ha alcun interesse a svendere la tua casa, ma è suo interesse vendere la casa al corretto valore di mercato.

La valutazione che svolge un Agente Immobiliare è un’analisi della situazione di mercato, utilizzando valori forniti dalla camera di commercio della zona, i valori OMI (Osservatorio Mercato Immobiliare) e analizzando i valori degli immobili simili nella stessa zona in vendita negli ultimi mesi.

Una corretta valutazione di mercato, utilizzando i corretti parametri, ti permette di non svendere l’immobile dopo mesi/anni di tentativi.

Concludendo, se vuoi vendere ma non svendere, affidati ad un Agente Immobiliare abilitato, l’Agente Immobiliare non ha alcun interesse ad avere incarichi di vendita per immobili che poi rimangono invenduti.

Se vuoi una valutazione della tua casa, clicca qui!

Chiama ora