Quali informazioni chiedere quando visiti una casa?

Finalmente ti sei deciso e inizi a guardare tutti gli annunci di vendita sui vari portali immobiliare.

Eccola! Ne hai identificata una che potrebbe essere la casa giusta per te.

L’hai vista in internet, hai guardato le foto, la planimetria ed hai letto tutti i dettagli.

Da quello che hai visto nell’annuncio ritieni sia arrivato il momento di fare il passo successivo: vai a vedere la casa dal vivo.

Chiami l’agente immobiliare e fissi l’appuntamento.

E’ arrivato il giorno della visita ed ecco alcuni consigli da mettere in pratica durante il sopralluogo.

Ricorda, la visita in una casa può sembrare una cosa di pochi minuti, in realtà è una cosa che va fatta con molta calma, di fatti lo sai che durante la visita viaggerai per l’80% del tempo con la mente immaginandoti in quella casa e solo per il 20% del tempo ti dedicherai alle dovute considerazioni?

Ecco, è proprio così.

Lo scopo della visita è raccogliere il maggior numero di informazioni, magari portati un block notes su cui prendere appunti, ti servirà una volta tornato a casa per analizzare tutti i dati raccolti.

Quindi prendi nota di cosa chiedere quando visiti una casa da comprare!

  1. Ci vuole TEMPO
  2. Pensa a DOVE METTERE GLI OCCHI
  3. Appuntanti COSA CHIEDERE all’agente immobiliare
  4. Devi sapere QUANDO è il momento giusto di fare certe domande

 

  1. TEMPO: fissa l’appuntamento in un momento della tua giornata in cui non sei di corsa, non incastrare l’appuntamento tra un impegno e l’altro. Fai la visita in serenità! Poi, se non conosci la zona in cui si trova la casa che andrai a visitare, vai all’appuntamento con un po’ di anticipo e fai un giro intorno alla casa, analizza le condizioni del quartiere, la presenza di mezzi pubblici, la presenza dei primi servizi come poste, banche, alimentari e farmacie, verifica quali attività commerciali vengono svolte nelle vicinanze (immagina di andare a vivere in un posto che pare tranquillo e poi proprio dietro al condominio in cui hai comprato c’è una discoteca. Aiuto!), verifica la presenza di parcheggi liberi ed in ultimo ma non ultimo, verifica le condizioni esterne della casa che stai andando a visitare.
  2. DOVE METTERE GLI OCCHI: entrando in una casa la prima volta, veniamo catturati dall’aspetto estetico della casa, ma questo ha un’importanza secondaria in questa fase. Devi guardare i particolari tecnici della casa come ad esempio i serramenti se sono in doppio vetro o in vetro singolo, gli impianti, i pavimenti, l’esposizione della casa, la caldaia, se ci sono crepe importanti, il giardino, la luminosità, la possibilità di ridistribuire gli spazi a seconda delle tue esigenze. Queste verifiche puoi farle tu in un primo appuntamento, poi se ritieni essere la casa che potrebbe fare al caso tuo, potresti tornarci con i tuoi tecnici e approfondire gli aspetti che non ti sono chiari.
  3. COSA CHIEDERE: l’agente immobiliare dovrebbe sapere tutto della casa in cui ti sta portando, ma ammetto che a volte vengono fatte delle domande a cui nemmeno noi sappiano rispondere (sotto la moquette ci sono le piastrelle???), però come dice il detto: domandare è lecito, rispondere è cortesia! Quindi non aver paura e chiedi tutto quello che ti viene in mente. Se c’è qualcosa a cui io non ti so rispondere solitamente, se è presente il proprietario, lo chiedo direttamente a lui, altrimenti te lo farò sapere in un secondo momento. Ma cosa chiedere? Ad esempio puoi chiedere qual è l’anno di costruzione della casa, se ci sono spese condominiali e a quanto ammontano e cosa è compreso in queste spese, se sono stati fatti lavori recentemente nella casa o nel condominio e, in caso sii una casa in condominio, se c’è in previsione qualche lavoro nuovo da fare (importante sapere se è stato già deliberato in assemblea oppure no, poiché ciò che è deliberato prima del rogito notarile è a carico di chi vende, salvo accordi diverse tra le parti), se ci sono le dichiarazioni di conformità degli impianti, ecc.
  4. QUANDO CHIEDERE: ecco questo è un aspetto che voglio sottolineare. QUANDO VANNO FATTE LE DOMANDE ALL’AGENTE IMMOBILIARE? Il mio consiglio è quello di valutare la situazione. Le domande sugli aspetti tecnici della casa possono essere fatte durante la visita, ad esempio in bagno potete chiedere a quando risale il suo realizzo, oppure in soggiorno chiedere se il camino a legna è funzionante, oppure in giardino chiedere come sono le condizioni del tetto; ma tutto quello che riguarda i soldi, chiedetelo al termine della visita non in presenza dei proprietari. Quindi la canonica frase “ma il prezzo è trattabile?” fatela in un secondo momento, magari terminata la visita ed all’esterno della casa oppure con una telefonata all’agente immobiliare nelle ore successive all’appuntamento.

Quindi ricordati, portati un bel block notes e prendi appunti.

Puoi anche, prima dell’appuntamento, appuntarti tutte le domande che ti vengono in mente così da arrivare all’appuntamento preparato e fare una visita completa ed esaustiva ed avere chiaro quali informazioni chiedere quando visiti una casa.

Ad esempio, poco tempo fa mi stupii di un cliente che arrivò ad un appuntamento con la stampa dell’annuncio di vendita della casa, la piantina trovata sul sito stampata ed un bellissimo blocco per prendere nota di tutto ciò che gli interessava e sul quale si era appuntato davvero molte domande. Ecco, io li mi stupii per la precisione e l’attenzione ai dettagli, ma ho realizzato che sia stata un’ottima idea.

Chiara Sessa

Chiama ora